Blob Agency - Promozione & Booking

Posts Tagged ‘metal’

A Total Wall: esce “Delivery”, nuovo album della metal band varesotta

In arte, artisti, autore, band, beat, blog, comunicati, comunicati musica, dischi, Uncategorized on maggio 25, 2017 at 9:38 am

ATotalWall6

In questo album il quartetto metal milanese/varesotto fonde un mix di groove molto dark e atonale (tipico del djent e riconducibile ai capostipiti Meshuggah) con melodie più ricercate e layer armonici di ampio respiro.

Genere: djent, metal

Label: autoproduzione

Release Date: 25.05.2017

Streaming https://atotalwall.bandcamp.com/

A tre anni di distanza dall’ultimo EP Soundtrack For Your Honeymoon, torna la djent band italiana A Total Wall con il nuovo LP Delivery.

Il disco, comprendente 8 tracce, è già disponibile in pre-order su Amazon store: http://amzn.eu/c61nCo8

La data di uscita è fissata per il 25 maggio e le canzoni saranno scaricabili da tutti i migliori digital stores. Mix e master del nuovo album sono stati curati da Tancredi Barbuscia al Greenriver Studio (Rezophonic, Klogr, The Fire e molti altri). L’artwork è a cura di Chiara Mariani.

Il quartetto milanese, che vede come frontman il versatilissimo Gabriele Giacosa, in questo album fonde un mix di groove molto dark e atonale (tipico del djent e riconducibile ai capostipiti Meshuggah) con melodie più ricercate e layer armonici di ampio respiro.

Completano la band Umberto Chiroli alle chitarre, Davide Bertolini alla batteria e Riccardo Maffioli al basso.

ATotalWallCover

Tracklist

1 – Reproaching Methodologies

2 – Evolve

3 – Sudden

4 – Maintenance

5 – Lossy

6 – The Right Question

7 – Delivery

8 – Pure Brand

Biografia La nascita di A Total Wall, concettualmente, avviene nel gennaio 2009 ad Anaheim, California, durante una visita al NAMM. Nel marzo dello stesso anno la band viene fondata ufficialmente a Milano. I due membri originali impiegano alcuni mesi a trovare il loro stile, prima di cominciare a lavorare al loro EP di debutto, True Fear, che viene completato nell’ottobre del 2010. Vengono usate chitarre a 7 corde, alcuni pattern poliritmici, e chitarre a 8 corde in alcune tracce. In questo periodo la band è ancora un duo; si potrebbe considerare una fase di ricerca e sperimentazione. Nel loro secondo EP, Incide, si passa all’uso esclusivo del sound a 8 corde, e a un’aumentata complessità dei pezzi, che si affidano sempre più all’uso dei poliritmi. È in questo periodo che la formazione, ora al completo con quattro elementi, inizia a suonare in svariate location nel nord Italia, culminando in una performance di supporto al progetto elettronico/progressive metal francese The Algorithm. Poco dopo il rilascio del terzo e ultimo EP, Soundtrack for your Honeymoon, la band consolida la sua attuale formazione e comincia a lavorare al proprio primo disco full-length di 8 tracce, Delivery, passando definitivamente all’uso della chitarra a 9 corde ed esprimendo un sound molto più maturo.

Contatti

http://www.atotalwall.com/

https://www.facebook.com/atotalwall

www.facebook.com/BlobAgency

Annunci

Expedition Delta in semifinale @ EUROMUSIC CONTEST 2014

In artisti, band, comunicati, comunicati musica, metal, progressive-metal, serbia on maggio 19, 2014 at 9:43 am

ED_Pre-finalists

Gli Expedition Delta (progetto creato da Srdjan Brankovic nel 2008) sono tra i semifinalisti dell’EuroMusic Contest 2014, ovvero: la più grande Competition di musica online!

Ora che le votazioni popolari sono concluse è tempo di rendere noti i numeri che hanno contribuito a dare popolarità al Contest già di per sé imponente.
Ben 40, infatti, sono state le nazioni coinvolte nella sfida canora, combattuta a suon di video, note e voti popolari per un totale di 3248 artisti che hanno generato oltre 340.000 voti.

Le notizie diramate sulla piattaforma che ha gestito il concorso hanno avuto una risonanza ed un seguito degni di nota: oltre 2.000.000 sono infatti state le visualizzazioni degli aggiornamenti che hanno costantemente accompagnato gli artisti nella gara che si è protratta per un paio di mesi (dal 10 marzo al 10 maggio). La prima edizione del EuroMusic Contest era stata organizzata nel 2011 in 28 Paesi in collaborazione con SoundCloud, generando piu di 110 000 voti e richiamando 2200 artisti

L’edizione in corso, oltre ad essere estesa ad una più vasta area geografica (ricordiamo che sono ben 40 gli Stati coinvolti), si è arricchitadi un sistema innovativo di voto elettronico che permette agli utilizzatori di partecipare alla selezione dei musicisti e dei gruppi finali.

Sincronizzato con Facebook, l’EuroMusic Contest è la competizione musicale per eccellenza, digitale e virale, a promuovere la nuova musica europea nel mondo.

Ma non ci si è limitati al solo voto popolare. Una giuria d’eccezione, infatti, è stata chiamata per decretare i nomi dei 10 finalisti che, scelti tra i 40 semifinalisti, voleranno a Parigi per esibirsi nella Finale in diretta streaming trasmessa da iConcerts TV e VOD Channels, in 88 Paesi (per un totale di oltre 260 milioni di utenti in tutto il mondo)

Lo streaming sarà ospitato dal sito EMC in collaborazione con i partners ufficiali: Euronews (che raggiunge oltre 400 milioni di utenti in 155 Paesi), Le Nouvel Observateur (37 milioni di visite mensili), Wired (80.000 copie al mese).
Altri partners dell’iniziativa sono:
iConcerts, Zimbalam, Jamendo, Le Plus,Euronews, Wired, Believe, Black Rock Studios.

E la menzione a nomi ed operatori di tale portata è assolutamente doverosa.

Così come è doveroso accennare alla selezione operata per apportare alla Giuria autorità del settore quali: Christian Menez ed Helene Masanelli(Sony Music), Alexia Laroche Joubert (Banijay), Brian Boyd (The Irish Times), China Moses (ex-MTV, Le Grand Journal, ARTE), Nico Prat (Le Mouv’), Emeric Berco (Skyrock), Eric (MetalOrgie), Quentin Lechemia (My Band Market), Benjamin Lemaire (Virgin Radio) e molti altri che potrete trovare nel linkhttp://euromusiccontest.com/i/jury

Saranno proprio loro, i giudici, a decidere chi -tra i 40 semifinalisti- potrà rientrare nella rosa dei 10 finalisti che dovranno poi tornare ad esibirsi live a Parigi, in diretta streaming mondiale.

Sin da ora, però, a ciascuno dei rappresentanti dei 40 Stati, va tributato il giusto riconoscimento e il merito di aver raggiunto la prima posizione a livello nazionale.
Expedition Delta -lo ricordiamo- pur essendo un progetto di respiro internazionale, gareggia in rappresentanza della Serbia in quanto le radici della band sono ben salde in quel di Smederevo.

Dovremo attendere il 2015 per poter ascoltare il prossimo album della band, ma già sin da ora Srdjan Brankovic ci annuncia interessani novità ed eccezionali ospiti..
E dovremo invece attendere solo il 25 maggio per poter conoscere i nomi dei 10 eletti..

Rullo di tamburi e dita incrociate sin da ora…Ma, soprattutto ancora complimenti a tutti gli artisti che hanno meritato questa, seppure parziale, vittoria. E soprattutto, ai nostri beniamini, che -vi preannunciamo- andremo ad intervistare molto presto per conoscere in anteprima le novità del prossimo, attesissimo album.

Stay tuned! 😉

http://youtu.be/vJAK23voaiM
http://youtu.be/xRqsYkI54ac
http://youtu.be/QzFTss_4ulc

Gli AlogiA confermano l’uscita dell’album “Elegia Balcanica” e lanciano il videoclip del singolo “Vreme Je”

In artisti, band, blog, comunicati, comunicati musica, dischi, eventi, metal, musica, progressive-metal, serbia, streaming on aprile 14, 2014 at 10:48 am

Blob Agency 

 

presenta

 

La celebre metal band Alogia pubblicherà a Settembre 2014 il suo nuovo, atteso full-lenght “Elegia Balcanica”

Alogia2

La storica metal band serba, guidata dai fratelli Srdjan e Miroslaw Brankovi, dopo la firma del contratto con Miner Records, lancia il videoclip del brano “Vreme Je” e conferma la partecipazione al festival MetalDays 2014

Genere: Metal

Data di pubblicazione: Settembre 2014

Etichetta : Miner Records

Videoclip Ufficiale “Vreme Je”: http://youtu.be/idw-tTHPhbo

Fanpage/Sito Ufficiale:https://www.facebook.com/alogia.official

Dal sito del MetalDays 2014: “Sky ripping guitars in the vein of great guitar maestros, flashing solo parts, strong keyboard atmosphere and vocals that rule the vast hights. This can only be AlogiA, serbian melodic metal champions.”…

Una presentazione apologetica per un gruppo che ha segnato la storia del metal in area balcanica raggiungendo il top delle vendite e facendo registrare sempre il tutto esaurito ai propri concerti nei territori dell’ex Yugoslavia.

Avevamo già avuto l’opportunità di parlarne anche dalle nostre parti in occasione dell’uscita del primo singolo “Elegia Balcanica”, che porta il nome di quello che sarà il sesto appuntamento su CD per una grande band che ha in serbo per noi una serie entusiasmante di novità!

Innanzitutto, la firma del contratto con Miner Records: una nuova, promettente realtà nell’ambito discografico balcanico, specializzata in metal, che si è dichiarata onorata dell’accordo raggiunto con gli AlogiA che rappresenteranno il gruppo di punta del roster

e alle numerosissime collaborazioni e b-sides projects che hanno arricchito il percorso musicale degli artisti Serbi. : Eden’s Curse, Expedition Delta, Vivaldi Metal Project, Dreyelands, Despot, Lunar Pocket, Labyrinth, Shadow Gallery….

Gli Alogia sono lieti di confermare la loro partecipazione al MetalDays 2014 http://metaldays.net/Line_up/Band/246/Alogia che li vedrà in azione insieme ad un cast d’eccezione (Megadeth, Volbeat, Opeth….)

Non dimentichiamo poi il più recente video rilasciato dagli AlogiA: “Vreme Jehttp://youtu.be/idw-tTHPhbo

Questo è il secondo brano tratto da un album che si preannuncia, pur nel rispetto dei canoni classici del metal e del rock più duro, come un progetto aperto ad atmosfere Balcaniche, e richiami ad un’etnicità che ben definisce la Band, esaltandone le peculiarità e differenziandola dalla massa che popola un mercato discografico che la rete ha contribuito a rendere senza confini.

Dalle parole di presentazione di Srdjan Brankovic -chitarrista, autore e fondatore del progetto insieme al fratello Miroslaw (anch’egli alle chitarre) sin dal lontano 2000- traspare l’entusiasmo di chi, nonostante abbia segnato la storia del metal d’oltre Adriatico, sembra comunque percepire la consapevolezza di star per intraprendere un nuovo, entusiasmante percorso artistico e musicale.

Con Srdjan e Miroslaw Brankovic compleatano la line up:

Nikola Mijic (il cui esordio avvenne agli albori della nascita degli AlogiA e in seguito alla vittoria del più importante concorso canoro nazionale): una voce potente e melodica di cui non hanno saputo fare a meno altre due grandi bands: i progsters Ungheresi Dreyelands (che vantano nel proprio curriculum live anche una partecipazione a supporto dei Queensryche), e i Britannici Eden’s Curse (che annoverano tra le proprie fila anche l’ex batterista di Paul Di’Anno)

Vladimir Đedović e Vladimir Ranisavljević rispettivamente: al basso e alle tastiere

Srdjan Golubica (conteso e condiviso con un altro grande gruppo Serbo: Pero Defformero)

http://www.youtube.com/alogiatube

https://www.facebook.com/alogia.official.

Press Kit Online

http://www.scribd.com/doc/218052624/Alogia

Rassegna Stampa

http://rockenportada.com/index.php/alogia-detalles-de-su-proximo-disco/

http://www.metal-temple.com/site/news/view/general_news/alogia-to-release-its.htm?filter=1%2C8%2C9%2C10%2Cpersonal

http://hardrockhaven.net/online/2013/12/alogia-to-release-new-album-elegia-balcanica-in-2014/

http://www.mixer.hr/players-mix/srdan-brankovic-alogia-expedition-delta-mojih-top5/

http://metaldays.net/Line_up/Band/246/Alogia

http://www.metal-rules.com/metalnews/2014/01/13/interview-with-srdjan-brankovic-alogia-expedition-delta/

http://balkanrock.com/jos-jedan-spot-benda-alogia/

http://www.nadlanu.com/pocetna/zabava/muzika/vesti/Metalna-radost—Alogia-ima-novi-spot.g-1755213.285.html

http://www.metalgod.org/intervju-srdan-brankovic-alogia/

http://nocturnemagazine.net/vesti/5145/alogia-objavila-spot-za-numeru-vreme-je

http://heavyparadise.blogspot.gr/2013/12/the-wait-is-almost-over-alogia-to.html

Blob Agency - Ufficio Stampa Bologna

http://www.blobagency.com/

Partita I.v.a.: 12600401009

Cell.: 3396038451

Skype:sgrooveman

 

Ivan Mihaljevic & Side Effects – Il Viaggio Virtuoso

In artisti, autore, band, blog, croazia, dischi, emergenti, hard-rock, italia, metal, promozione emergenti, recensioni, rock, rockstars, streaming on marzo 11, 2013 at 5:10 pm

A cura di Roberto Ivaldi

Chi ama fare musica sa sicuramente quanto sia difficile e affascinante iniziare questo percorso. Ancora più complesso è proseguire ed evolversi, sperimentando in prima persona questo complesso e allo stesso tempo magico mondo. Ma di fronte al talento puro non c’è viaggio che non possa essere affrontato.  

Un viaggio lungo, che parte da lontano. Ivan Mihaljevic nasce a Zagabria il 16 Agosto 1986, e fin da piccolo si mostra interessato alla musica. Ad appena 14 anni si iscrive presso la prestigiosa Rock Academy per frequentare un corso di chitarra. Il duro studio delle sei corde lo porta presto a suonare in numerosi gruppi locali, fino a formare la sua prima band, chiamata Forsaken, con la quale ha l’occasione di esibirsi live e di produrre alcune demo. Terminati gli studi alla Rock Academy, Ivan frequenta corsi di teoria musicale, canto e pianoforte presso la High School for Jazz and Popular Music. Il suo talento emerge con tale rapidità che nell’estate del 2005 a soli 18 anni si esibisce al Wacken Open Air in Germania, al fianco di una delle maggiori band croate, gli Hard Time. Sul palco si alternano gruppi come Nightwish, Machine Head, Dragonforce, Apocalyptica, Hammerfall e Accept.Ingaggiato inizialmente come sostituto, Ivan suscita da subito un notevole successo di critica e pubblico che gli permette di entrare definitivamente della band. Una collaborazione vincente che vedrà gli Hard Time esibirsi su numerosi palchi al fianco di icone Rock e Metal del calibro di Paul Gilbert, The Cult, The Scorpions. Seguiranno anche un DVD dei migliori momenti live e 2 videoclips. Nel Novembre del 2007 arriva un grande tour europeo per gli Hard Time, che riscuotono notevole consenso. Nel 2008 esce il lavoro “Live in Jabuka”. Nell’Agosto del 2008 Ivan da il via alla sua carriera solista pubblicando il suo primo albumSandcastle”. 

I 14 brani contenuti nel disco sono legati da un filo molto sottile: lo shred, inteso come virtuosismo esecutivo, è infatti l’unico punto comune tra i brani, che altrimenti risultano molto diversi tra loro. Troviamo qui diversi brani strumentali, a partire dalla title track “Sandcastle”, e “Bulldozer”, che esprimono tutte un alto potenziale tecnico e di grande impatto. “Cascading Mirrors” impressiona con un’atmosfera densa di stile, “Spring” ci fa assaporare con un buon arrangiamento la “Primavera” di Antonio Vivaldi. “Hi-tech Orient” sperimenta suoni ed effetti con un risultato interessante. “Macedonian War Song” è una spettacolare cavalcata ritmica di alterne intensità.

Per quanto riguarda i pezzi cantati, “Questions in My Mind” (divisa in 2 parti) offre un’alta concentrazione di espressione artistica, come “Empathy”, forte di una struttura melodica molto accattivante. “Friend” è la classica sad ballad, colpisce emotivamente. L’ultima traccia, “Raindrops”, è un elegante lavoro acustico che attraversa le sfumature di pianoforte e chitarra. Un lavoro che prende le distanze da etichette di genere musicale,non è assolutamente il solito progetto rock o metal. L’improvvisazione è sicuramente di alto livello ma non si sente una forte componente di innovazione, forse più per la mancanza di idee ben delineate piuttosto che per una scelta artistica. La produzione non sembra essere di grandissimo livello, ma di certo è un debut album molto valido. Nel frattempo, dopo avere ottenuto un successo incredibile (l’album va esaurito a soli due mesi dalla pubblicazione) Ivan Mihaljevic prosegue il suo percorso artistico, che lo porta a numerose apparizioni televisive live, tra cui un altro tour europeo con gli Hard Time nel 2008 e l’apertura del concerto a Zagabria di Paul Gilbert nell’Ottobre dello stesso anno. A metà Novembre parte per gli Stati Uniti, dove oltre a partecipare allo stage di Times Square a New York con il grande Les Paul, Ivan si prepara a collaborare per l’atteso album di debutto di John DennerIs This Thing on?”.

Il 2009 si rivela un anno prolifico per Mihaljevic, che arriva alle finali online del mitico contest “Guitar Idol”, stabilendo un record di votazioni da parte del pubblico, entusiasta per le sue performances. Continua con grandi risultati il sodalizio con gli Hard Time, per l’uscita di un live album e di un progetto in studio. Ancora tante esibizioni e partecipazioni con passaggi in tv e radio, con interviste web e per magazines. Il 2010 vede Ivan impegnato come produttore per varie band nazionali ed internazionali e come insegnante di chitarra in Clinics e Masterclass sia on stage che online. Inoltre prosegue il lavoro che lo porterà a incidere il secondo album. Vince il premio “Best Shredder 2010” per il suo pezzo “Time Travel” e si classifica al primo posto del “Laurentum Sms 2010” per i testi di alcuni suoi brani. Lavora anche per “Croatia’s got Talent”.

Esce finalmente l’attesissimo “Destination Unknown”, realizzato insieme al batterista Alen Frljak e al bassista Maikl Jagunic che si alternerà con Marko Karacic , ovvero i Side Effects che diventerà la formazione ufficiale della band (da qui il nuovo nome Ivan Mihaljevic & Side Effects). Importante la collaborazione di artisti come Marko Osmanovic, Brett Garsed, Phil Hilborne e molti altri. Questo album conferma il talento di Ivan Mihaljevic, supportato da artisti di grande livello. L’album contiene 11 pezzi, a partire da “Instant Star”, che ha un passo energico e di facile ascolto. “The Curse” ha un sound acustico pregevole intervallato da melodiche più aggressive. “Post- apocalyptic images” offre uno scenario poetico, accompagnato da un pianoforte molto intenso.“Shadows” assume i contorni di una ballad britannica, un pezzo che brilla per l’espressione vocale teatrale di Ivan. Bellissima “Your Plane Flew Away”, cantata da Osmanovic. Dal punto di vista vocale risaltano soprattutto le qualità interpretative di Marko Osmanovic. Doti che Mihaljevic non sempre mette in mostra in questo album, risultando in certi casi poco comunicativo. Pezzo arrangiato in modo sublime. Anche qui troviamo pezzi strumentali, come “Choosh Pies”, dove la fantasia prende il sopravvento e la voce diventa un vero e proprio strumento che si intreccia a virtuosismi solisti di altissimo livello. “Dreamscapes” ha un’anima profondamente metal, tecnicamente impeccabile. “The Pirate Song” è improvvisazione allo stato puro, con legature ben calibrate e sofisticate. “Sorry” (I) è un pezzo intimo, che scava nel profondo. Capolavoro di sensazioni. Il livello compositivo e interpretativo eccelle, ma conserva un equilibrio maggiore rispetto al precedente lavoro, che aveva tematiche molto più estrose.

In “Destination Unknown” le forme sono decisamente lineari, in stile hard’n’heavy, con passaggi molto melodici. La produzione è certamente ottimale, e gli arrangiamenti delle sezioni musicali sono curatissime. Il concept dal punto di vista dell’ espressione artistica non stupisce per creatività, pur restando un lavoro molto buono. Nel biennio 2011/2012 Ivan Mihaljevic & Side Effects ricevono molta visibilità. Infatti l’album “Destination Unknown” viene eletto “album del mese” dalla prestigiosa rivista “Guitar Techniques”. In seguito vengono inseriti nella soundtrack “Rockstar Wrestling”, uscita negli USA. Le numerose esibizioni coincidono con il lavoro in studio per creare un nuovo album.

Nel Giugno 2012 hanno l’onore di esibirsi allo stage dell’ Heineken Jammin’ Festival, vincitori tra oltre 7000 band. Sono anche finalisti online al contest del Download Festival, e vincono il primo round della Metal Battle in Belgio. Vincono il prestigioso award Ritmi Globali Europei 2012 di Treviso. Il 21 Dicembre 2012 esce il terzo album della band: “Counterclockwise”, che segna un’evoluzione notevole. I 9 brani contenuti in questo lavoro hanno tutti la caratteristica di alternare la potenza a melodie molto più romantiche, con fraseggi solisti di alto livello e finezze che dimostrano ancora una volta la qualità artistica di questa band. Breve e acustica apertura con la delicata “Too Much Is Not Enough”, mentre “Build Your Destiny” e “What is Underneath” sono una sapiente combinazione di riffs eleganti e corposi, dove non mancano i solismi tecnici impeccabili. “Driving Force” è un contenitore di suoni inusuali e sopraffini. “Gilded Cage” è una preziosa ballad che racchiude tutte le straordinarie capacità di questo trio. L’ esplosione a tratti gentile di “Gift of Life” scuote con magistrale incisività. La strumentale “Time Travel” è una sequenza dinamica di emozioni da ascoltare in cuffia per non perdere neanche una nota. “Eclipse”, che si avvale di una elegante e strutturata composizione in chiave classica, è un’opera d’arte. Essenza allo stato puro e tecnica in stile progressive con uno shred fantasticamente eseguito. Alchimia spettacolare. Si chiude con la sofisticata atmosfera di“I Am” . Ivan Mihaljevic usa la voce in modo molto convincente, dando vita a passaggi esaltanti in tutti i brani. Traspare una passione unica nel suo modo caldo di cantare e di accarezzare la chitarra, un’arte davvero impressionante. Il batterista Alen Frljak e il bassista Maikl Jagunic sono impeccabili, esprimono qualità davvero notevoli.

In conclusione, con questo “Counterclockwise”, la band “Ivan Mihaljevic & Side Effects” si conferma come un trio di assoluto valore, impreziosito dalla poliedricità artistica di Ivan Mihaljevic, che nonostante la giovane età si afferma come vero asso alla chitarra, e in possesso doti vocali molto buone. Inoltre, è bravissimo come compositore e autore di testi. Risulta che in cantiere ci sia un’altra collaborazione di Ivan con gli Hard Time. In attesa che il lungo viaggio prosegua, si spera che la dimensione di visibilità di questo progetto aumenti ancora, e che in futuro si possa sviluppare una dimensione ancora più originale. Per continuare a regalare al pubblico straordinarie e virtuose emozioni.

         

http://www.ivanmihaljevic.com/

https://www.facebook.com/imandse                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                          

dagolou

This WordPress.com site is the bee's knees

Rock the Shop

stomping...pumping...grinding...thumping..

My Trephine

Locked Lips Also Sink Ships

La Giornalista Scalza

A great WordPress.com site

1 Song 1 Show

a singular show inspired by a solitary song

I(r)Radiati

Con una erre o due?

Daniele Salomone

Archivio online

INDIEgestione

una scorpacciata di indie

Nudespoonseuphoria's Blog

100 cover versions and a kitchen sink drama

Wunderbar - Siena

"L'uomo prima è meravigliato, poi si muove." (F. Hadjadj)

Newtopia

Free Music for Free People

« A MEGGHIU PAROLA E' CHIDDA CA ◙ SI RICI » || di Gabriele Ener.

Ciò che non siamo in grado di cambiare, dobbiamo provare a descriverlo.

L'ultima Thule

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

baseMultimedia

Digital Strategy & Web Marketing

Le Grandi Recensioni

recensioni semiserie di musica, cinema, letteratura eccetera

STRANGE JOURNAL

A great WordPress.com site

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: