Blob Agency - Promozione & Booking

Archive for gennaio 2016|Monthly archive page

La Scatola del Male, il nuovo album dei Siranda è adesso fuori

In Uncategorized on gennaio 12, 2016 at 10:37 am

Foto Promozionale siranda

 

Tra critica sociale e passione, dalla canzone d’autore al prog passando per il rock alternativo: la band siciliana presenta il suo primo full lenght in studio.

Siranda presentano il loro primo full lenght dal titolo “La Scatola Del Male”, ufficialmente in uscita l’11 gennaio 2016 e disponibile dal 31 ottobre 2015 su tutti i digital stores tramite “Believe Digital”. La band siracusana, dopo anni di duro lavoro, porta a compimento l’obiettivo primario: pubblicare un disco di inediti, con influenze di vario tipo che spaziano dalla canzone d’autore alle sonorità prog della PFM, passando per il rock alternativo. Il disco è stato prodotto a Floridia (SR) dalla stessa band fra il 2012 e il 2014, dopo varie sessioni di registrazione in studio. L’artwork è stato affidato a Giuppy Uccello che ha anche curato i primi due videoclip ufficiali, “Il Tuo Veleno” e “Ombre” e che curerà anche il terzo, previsto per questa primavera 2016. L’obiettivo che i Siranda si prepongono è arrivare a più persone possibili, tramite i concerti, vero punto forte della band.

 

L’intento è quello di portare a riflessione una generazione chiusa in una prigione di vetro fatta di illusioni, in cui una società apparentemente “liberale” ma ideologicamente “proibizionista” pretende, con i suoi falsi modelli, di “liberarci dal male”… Per questo “La Scatola Del Male” vuole essere anche e soprattutto un disco di protesta, oltre che un’occasione di spunto personale su vicende generazionali vissute in primis dagli stessi componenti della band. I Siranda sono finalmente pronti al salto di qualità e a calcare palchi importanti, cercando di spargere il loro verbo in giro per la Penisola, sfruttando appieno la nostra lingua madre.

 

Dopo Il tuo veleno, primo singolo/videoclip, la band siciliana ha pubblicato il secondo estratto dal disco, il brano Ombredescritto come “(…) una presa di coscienza di una condizione apparentemente irreversibile”

 

Ombre – https://www.youtube.com/watch?v=t8yRtMCrUoI

 

 

Video credits:

Regista  – Giuppy Uccello

Autore – Giuppy Uccello

Soggetto, fotografia, regia e montaggio: Giuppy Uccello

Addetta alle “Ombre” e aiuto regia: Roberta Torcasso

 

Tracklist

  1. Il Tuo Veleno
  2. Apparentemente
  3. La Scatola
  4. Di (Amanti)
  5. Calle California
  6. Ombre
  7. L’Orchestra Delle Idee
  8. Silenzio Blu
  9. Il Lamento Di Danae

Streaming

Spotify: https://play.spotify.com/album/59DkXicrknEzS9qa0G4jFe?play=true&utm_source=open.spotify.com&utm_medium=open

Bandcamp: http://siranda.bandcamp.com/album/la-scatola-del-male

Deezer: http://www.deezer.com/album/11403624

 

Link vendita

iTunes: https://itunes.apple.com/it/album/la-scatola-del-male/id1046951839?l=en

Amazon: http://www.amazon.it/scatola-del-male-Siranda/dp/B016A81KSQ/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1446566140&sr=8-1&keywords=siranda+-+la+scatola+del+male

dagolou

This WordPress.com site is the bee's knees

Rock the Shop

stomping...pumping...grinding...thumping..

My Trephine

Locked Lips Also Sink Ships

La Giornalista Scalza

A great WordPress.com site

1 Song 1 Show

a singular show inspired by a solitary song

I(r)Radiati

Con una erre o due?

Daniele Salomone

Archivio online

INDIEgestione

una scorpacciata di indie

Nudespoonseuphoria's Blog

100 cover versions and a kitchen sink drama

Wunderbar - Siena

"L'uomo prima è meravigliato, poi si muove." (F. Hadjadj)

Newtopia

Free Music for Free People

« A MEGGHIU PAROLA E' CHIDDA CA ◙ SI RICI » || di Gabriele Ener.

Ciò che non siamo in grado di cambiare, dobbiamo provare a descriverlo.

L'ultima Thule

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

baseMultimedia

Digital Strategy & Web Marketing

Le Grandi Recensioni

recensioni semiserie di musica, cinema, letteratura eccetera

STRANGE JOURNAL

A great WordPress.com site

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: